Cattivi è meglio.pdf

Cattivi è meglio PDF

Richard Stephens

Finalmente la scienza lo dimostra: le cattive abitudini fanno bene alla salute e non hanno effetti collaterali. Non fumare, non eccedere con lalcol, non mangiare grassi, non perdere tempo, non fare sesso occasionale, non guidare ad alta velocità. Le cattive abitudini non hanno vita facile oggigiorno. Per ognuna di queste ci sono fior di studi scientifici che dimostrano che abbandonarla fa vivere di più e meglio. E tutti ci sforziamo di seguire i consigli, coltivando però in cuore la convinzione di Woody Allen: Ho smesso di fumare. Vivrò una settimana in più e quella settimana pioverà a dirotto. In realtà tutti sospettano che non solo le cattive abitudini migliorano la vita, ma che fanno pure un gran bene. Quel che mancava, fino ad ora, non era la propensione, ma lavallo della scienza. Dati ed esperimenti scientifici da contrapporre al partito delle abitudini sane. Richard Stephens, noto psicologo e psicobiologo, dimostra con il sostegno di ricerche e studi autorevoli che, per esempio, lalcol è un agevolatore sociale, rende più empatici e comprensivi. Che una scrivania disordinata stimola la creatività più di una vuota. Che il sesso occasionale accende la vitalità e che un linguaggio colorito al momento opportuno aiuta a sopportare meglio il dolore. E che perdere tempo in attività inutili, come scarabocchiare alle riunioni, aiuta a concentrarsi durante impegni noiosi. Un libro che intende fare giustizia delle trasgressioni, svelandone i vantaggi nascosti, e arrivando alla conclusione che se le buone abitudini allungano la vita, le cattive aiutano a sfruttare meglio il tempo guadagnato.

È davvero difficile riconoscere una persona ... Chi ha la capacità di manipolare come meglio desidera le persone ha sicuramente qualcosa da ... Riconoscere una persona cattiva è semplice, ...

1.67 MB Dimensione del file
9788856650990 ISBN
Cattivi è meglio.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.naturefamilies.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Cattivi è meglio è un libro di Richard Stephens pubblicato da Piemme : acquista su IBS a 12.75€!

avatar
Mattio Mazio

Eco tre cattive abitudini che è meglio perdere subito. Scopri se le hai anche tu. Sono cattive abitudini un po’ in incognito, nel senso che non sembrano davvero così pessime. Non fanno paura, a volte non sappiamo di averle. Non si tratta di fumo, alcolismo, sedentarietà.

avatar
Noels Schulzzi

Molte volte ci capita di passare per "cattivi", sulle labbra di qualcuno si posa veleno e viene sputato in giro fino a corrompere tutti coloro che ascoltano la storia e a fare di noi l'orco della situazione; spesso accade per qualcosa che non abbiamo fatto, per qualcosa che abbiamo detto o a volte solo per aver agito come meglio credevamo. Nel 2020 Cremona è la peggiore per pm 2.5, e non va meglio per il pm 10 I dati confermano che il traffico non è la principale causa dell'inquinamento.

avatar
Jason Statham

La pizza migliore che ho avuto da molto tempo. Il cibo, il vino e il servizio è fantastico! Usano ingredienti freschi e di alta qualità e l'impasto della pizza è davvero ...

avatar
Jessica Kolhmann

Le cattive abitudini non hanno vita facile oggigiorno. Per ognuna di queste ci sono fior di studi scientifici che dimostrano che abbandonarla fa vivere di più e meglio. E tutti ci sforziamo di seguire i consigli, coltivando però in cuore la convinzione di Woody Allen: "Ho smesso di fumare. Cattive notizie: meglio se arrivano quando siamo stressati. L'essere umano è un inguaribile ottimista, e tende ad assimilare più facilmente le informazioni positive. Trovarsi in una situazione di rischio percepito spinge a prendere atto della realtà in modo più onesto e obiettivo.